Category: Uncategorized

novembre 28th, 2017 by prolocomarineo

Arrivati a Marineo occorre imboccare la strada che porta a S.Cristina Gela

La masseria sorge sotto il bosco della Manca

Il suo nome deriva dalla tradizione secondo la quale Re Ruggero impiantò nella zona una riserva di caccia, quindi per distinguerlo da altri parchi nati in epoca successiva

 

Posted in Uncategorized

chiesa-del-crocifisso-marineo
novembre 28th, 2017 by prolocomarineo

◦ Fu fondata nel 1556 da F. Bologna e dedicata a Santa Maria. 

◦ Accanto venne costruito il monastero dai Padri Olivetani.

◦ Ad unica navata con scarsa decorazione.

Beni artistici di rilievo

◦ Crocifisso ligneo del XVI sec.

◦ Madonna con S. Ciro e S. Rosalia, Tela del XVIII sec.

 

chiesa-del-crocifisso-marineo

Posted in Uncategorized

novembre 28th, 2017 by prolocomarineo

L’attuale centro abitato di Marineo a 30 Km di Palermo è situato su un poggio sovrastato da una rupe, la Rocca ( Chiamata dai poeti ” Dente canino della Sicilia ” o ” Tomba di Polifemo ”

Il Feudo di Marineo fin dal sec. XV apparteneva all’Ospedale grande di Palermo

Nel 1549, Nicola di mari che deteneva il feudo di Marineo in Enfiteusi, lo cedette a Francesco Beccadelli, al quale nel 1550 venne concessa, dietro il pagamento di una forte somma, la ” Licentia Populandi” dall’imperatore Carlo V. Con essa otteneva il diritto di ricostruzione un insediamento.

 

A Francesco Bologna si deve la costruzione del Castello, della Chiesta del crocifisso e della Madrice.

Alcuni rari frammenti di utensili di ceramica riconducono l’originale del sito sulla montagnola al VIII Secolo a.C ( vedi museo di Archeologia di Marineo )

 

La Città acquisto col tempo prestigio e importanza per la sua posizione di cerniera tra la costa e l’entroterra, in quanto collocata sulla strada che collegava Palermo e L’interno.
Centro indigeno, risenti l’influsso degli Elimi, e successivamente dei Punici e dei Greci.
Dopo la conquista romana iniziò il progressivo declino della città della ” Montagnola ” culminato con la quasi scomparsa nel periodo precedente alla conquista araba.

Gli Arabi ripopolarnono la collina che riprese vigore nei secoli sotto i Normanni, nela meta del xIV seconolo a margine delle lotte fra frazione lataina e catalana in Sicilia, il sitto venne abbandonato e la città scomparve-

Posted in Uncategorized

novembre 28th, 2017 by prolocomarineo

Welcome to WordPress. This is your first post. Edit or delete it, then start writing!

Posted in Uncategorized